Archivi tag: spettroscopia doppler

HD 40307g, un nuovo pianeta potenzialmente abitabile

Situato a poco più di 41 anni-luce nella costellazione del Pittore, il sistema stellare HD 40307 è composto da una stella nana di color arancione, già identificata in precedenza, e da ben tre super-Terre. Oggi, però, un gruppo di ricercatori che stanno analizzando i dati dello strumento HARPS dell’ESO suggeriscono che esistono invece almeno sei super-Terre e una di esse sembra risiedere nella cosiddetta zona abitabile.

Lo strumento HARPS, che sta per High Accuracy Radial velocity Planet Searcher, è installato presso il telescopio di 3,6 metri dell’ESO a La Silla. Esso ha lo scopo di rivelare l’esistenza di pianeti extrasolari attraverso il metodo dell’oscillazione della stella ospite, noto anche come spettroscopia Doppler, causata dall’interazione gravitazionale dovuta ai propri pianeti. Grazie ad una serie di analisi dei dati pubblici di HARPS, un gruppo di ricercatori guidati da Mikko Tuomi del Centre for Astrophysics Research presso l’University of Hertfordshire avrebbero identificato tre nuovi esopianeti, sempre appartenenti al sistema stellare HD 40307. I candidati, che sono stati denominati con le lettere “e”, “f” e “g”, hanno tutte le caratteristiche per essere classificati come super-Terre e l’ultimo, cioè HD 40307g, sta suscitando tutta una serie di emozioni perché pare che si trovi nella cosiddetta zona abitabile, quella regione dello spazio interplanetario dove l’acqua può esistere allo stato liquido. Inoltre, la sua distanza dalla stella, circa 0,6 unità astronomiche, è tale che il pianeta non rivolge costantemente un solo lato della sua superficie alla stella e ciò non causa bruschi cambiamenti climatici o la presenza di venti superficiali che potrebbero risultare altrimenti se il pianeta si trovasse in una regione dello spazio più vicina alla stella. A questa distanza, il pianeta, che ha una massa pari a circa 7 volte la massa terrestre, riceve il 62% della radiazione equivalente che arriva sulla Terra dal Sole. Dunque, se sarà confermato, HD 40307g potrebbe far parte della “short list” dei pianeti potenzialmente abitabili (vedasi questo post).

[Press release: First Potential Habitable Exoplanet in a Six-Planet Star System]

arXiv: Habitable-zone super-Earth candidate in a six-planet system around the K2.5V star HD 40307