Archivi tag: distant quasars

Un super buco nero da record ai confini dell’Universo

Un gruppo internazionale di astronomi guidati da Xue-Bing Wu della Peking University hanno confermato l’identificazione di un quasar contenente un buco nero supermassiccio di 12 miliardi di Soli e la cui luminosità supera quella della nostra stella di 420 trilioni di volte. L’oggetto si trova ad una distanza di 12,8 miliardi di anni e si tratta del quasar più luminoso mai osservato nell’Universo primordiale.
Continua a leggere Un super buco nero da record ai confini dell’Universo

BOSS quasars yield a precise determination of cosmic expansion

An artist’s conception of how BOSS uses quasars to measure the distant universe. Light from distant quasars is partly absorbed by intervening gas, which is imprinted with a subtle ring-like pattern of known physical scale. Astronomers have now measured this scale with an accuracy of two percent, precisely measuring how fast the universe was expanding when it was just 3 billion years old. (Illustration by Zosia Rostomian, Lawrence Berkeley National Laboratory, and Andreu Font-Ribera, BOSS Lyman-alpha team, Berkeley Lab.)
La survey del cielo denominata Baryon Oscillation Spectroscopic Survey (BOSS), che rappresenta la parte più grande della terza survey Sloan Digital Sky Survey (SDSS-III), ha osservato i quasar distanti per realizzare una mappatura delle variazioni di densità del gas intergalattico a redshift elevati permettendo così di tracciare la struttura dell’Universo primordiale. BOSS ci fornisce da un lato una carta temporale della storia evolutiva dell’Universo al fine di avere maggiori indizi sulla natura dell’energia scura e dall’altro ci permette di realizzare nuove misure della struttura su larga scala, le più precise mai ottenute sull’espansione cosmica sin dall’epoca in cui si sono formate le prime galassie.

Continua a leggere BOSS quasars yield a precise determination of cosmic expansion