Archivi tag: ammassi di galassie

Hubble cattura una ‘croce’ di Einstein

HST_4sn_imagesNe abbiamo già parlato qualche tempo fa (post) e oggi riporto la spettacolare immagine catturata dal telescopio spaziale Hubble. La cosiddetta “croce di Einstein” comprende quattro immagini che sono la stessa ‘copia’ di una supernova distante. Esse vengono create dall’effetto della lente gravitazionale dovuta alla distorsione della sua luce mentre passa attraverso un massiccio ammasso di galassie. Continua a leggere Hubble cattura una ‘croce’ di Einstein

Abell 2256, fenomeni misteriosi nella nuova immagine VLA

A2256_nrao
L’immagine a “colori veri” di Abell 2256 realizzata con il VLA. Credit: Owen et al., NRAO/AUI/NSF

Grazie ad una serie di osservazioni realizzate con il Very Large Array (VLA), un gruppo di radioastronomi del National Radio Astronomy Observatory (NRAO) sono stati in grado di ottenere l’immagine più dettagliata di una regione del cielo dove degli ammassi formati da centinaia di galassie stanno interagendo e producendo tutta una varietà di fenomeni misteriosi visibili solo con i radiotelescopi. Continua a leggere Abell 2256, fenomeni misteriosi nella nuova immagine VLA

Piogge galattiche

Uno studio durato oltre 20 anni e guidato da un gruppo di ricercatori della Michigan State University (MSU) tenta di far luce su uno dei misteri che ha perseguitato gli astronomi per molto tempo sull’argomento formazione stellare. Oggi, in un articolo pubblicato su Nature, gli autori sostengono di aver trovato una risposta: in altre parole, ci sarebbe un meccanismo che permette al gas caldo di produrre delle “docce” di nubi di gas freddo che precipitano nella galassia, un processo che potrebbe essere la chiave della “fertilità” delle galassie, un problema già discusso in un altro articolo. Continua a leggere Piogge galattiche

La nuova ‘ricetta cosmica’ di Planck

I recenti dati di Planck e i relativi articoli sono stati sottomessi al giornale Astronomy & Astrophysics e sono disponibili sul sito online dell’ESA. Queste informazioni forniscono non solo una nuova ‘ricetta cosmica’, in termini del contenuto di materia ed energia dell’Universo, ma anche la sua età, la nascita delle prime stelle e il tasso di espansione dello spazio.  Continua a leggere La nuova ‘ricetta cosmica’ di Planck

La storia dell’Universo secondo Planck

I nuovi dati del satellite Planck, pubblicati di recente, riguardano finalmente l’intera missione. Secondo gli scienziati del consorzio, questi risultati stanno facendo luce su ciò che conosciamo del nostro Universo, grazie soprattutto alle misure più precise della distribuzione della materia, inclusa la materia scura, e di come essa si è aggregata nel corso del tempo cosmico. Inoltre, sono stati misurati altri parametri che definiscono le proprietà dell’Universo con una precisione maggiore, fornendo ai modelli dei limiti più stringenti.

Continua a leggere La storia dell’Universo secondo Planck

Dai paradossi della cosmologia a nuove idee sull’Universo

Alcune semplici osservazioni del mondo che ci circonda sembrano contraddire le leggi della fisica. Risolvere questi paradossi potrebbe cambiare il modo con cui comprendiamo l’Universo.

Continua a leggere Dai paradossi della cosmologia a nuove idee sull’Universo

Un ‘Gioiello’ di ammasso di galassie

Gli astronomi hanno scoperto un ammasso di galassie, il più massiccio mai rivelato con una età di circa 800 milioni di anni. Le osservazioni sono state realizzate con l’osservatorio spaziale della NASA Chandra i cui dati sono pubblicati su Astrophysical Journal. Si tratta di un passo avanti verso la comprensione dell’evoluzione degli ammassi di galassie, le strutture più grandi dell’Universo.

Continua a leggere Un ‘Gioiello’ di ammasso di galassie

Quattro ‘copie’ di una supernova

Grazie ad una serie di osservazioni realizzate con il telescopio spaziale Hubble, Patrick Kelly della University of Californiaa Berkeley assieme ai colleghi di GLASS (Grism Lens Amplified Survey from Space) e dell’Hubble Frontier Fields hanno scoperto una supernova mediante il fenomeno della lente gravitazionale prodotta da un ammasso di galassie. Continua a leggere Quattro ‘copie’ di una supernova

MUSE ‘fotografa’ uno spettacolare ‘incidente cosmico’

Il nuovo strumento MUSE (Multi Unit Spectroscopic Explorer) installato sul VLT (Very Large Telescope) dell’ESO ha fornito ai ricercatori la miglior veduta di uno spettacolare ‘incidente cosmico’. Le osservazioni rivelano per la prima volta il moto del gas che viene strappato dalla galassia ESO 137-001, una galassia una galassia a spirale situata a circa 200 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione meridionale del Triangolo Australe, mentre precipita ad alta velocità verso l’ammasso del Regolo. I risultati sono di fondamentale importanza perchè permettono di risolvere un mistero di lunga data e cioè come mai la formazione stellare si spegne negli ammassi di galassie.

ESO: MUSE Reveals True Story Behind Galactic Crash

arXiv: MUSE sneaks a peek at extreme ram-pressure stripping events. I. A kinematic study of the archetypal galaxy ESO137-001

APEX osserva una ‘metropoli galattica’ in formazione

Grazie ad una serie di osservazioni condotte con il telescopio APEX, che sta per Atacama Pathfinder EXperiment, gli astronomi hanno realizzato le immagini di un giovane ammasso di galassie in formazione che si trova ad oltre 10 miliardi di anni-luce, trovando che gran parte delle regioni di formazione stellare in atto non sono solamente nascoste dalla polveri ma avvengono in zone inaspettate. Si tratta della prima volta che viene effettuato un censimento completo della formazione stellare in un gruppo di galassie distanti. Continua a leggere APEX osserva una ‘metropoli galattica’ in formazione