Classifiche post

Questa pagina è dedicata alla classifica dei 5 post più letti ogni mese: Settembre 2012 1. GJ1214b, una super-Terra con una atmosfera ‘piena’ di acqua 2. Una teoria unificata sulla materia scura e l’energia scura 3. Come è nato l’Universo? 4. Una radiazione ‘insolita’ dal centro della Via Lattea 5. L’origine della massa ‘visibile’: la connessione quark-gluoni Ottobre 2012 1. … Continua a leggere Classifiche post

La particella alla fine dell’Universo

Il prossimo mese di Novembre uscirà il nuovo libro del fisico teorico Sean Carroll e che avrà per titolo The Particle at the End of the Universe: How the Hunt for the Higgs Boson Leads Us to the Edge of a New World. Come si intuisce dal titolo, il libro, edito da Dutton, tratta come … Continua a leggere La particella alla fine dell’Universo

Una radiazione ‘insolita’ dal centro della Via Lattea

L’Universo è composto essenzialmente di materia invisibile, l’enigmatica materia scura che rappresenta oltre l’80% della materia presente nello spazio, distribuita tra le galassie e tra le stelle che formano una galassia. Da oltre 70 anni, gli scienziati stanno tentando di capire la sua vera natura e svelare così i suoi segreti ma oggi, grazie alla … Continua a leggere Una radiazione ‘insolita’ dal centro della Via Lattea

L’origine della massa ‘visibile’: la connessione quark-gluoni

Dopo i recenti fatti accaduti al CERN e quello che hanno scritto i media e i blog scientifici possiamo senz’altro affermare che sappiamo ormai tutto su come si origina la massa delle particelle. Infatti, i fisici che lavorano agli esperimenti di LHC hanno presentato i risultati degli esperimenti degli ultimi due anni che suggeriscono l’esistenza … Continua a leggere L’origine della massa ‘visibile’: la connessione quark-gluoni

La ‘potenza’ dello spazio vuoto

Che cos’è il bosone di Higg e dove ci porterà la sua scoperta? Nel libro che mi piace segnalare oggi, Higgs Discovery: The Power of Empty Space, la professoressa Lisa Randall del Dipartimento di Fisica dell’Università di Harvard, ed uno dei maggiori fisici teorici più influenti a livello mondiale, spiega quali potrebbero essere le implicazioni … Continua a leggere La ‘potenza’ dello spazio vuoto

LEP3, guardando oltre il grande collisore di adroni

Nonostante gli ultimi clamorosi risultati ottenuti dal Large Hadron Collider (LHC), un gruppo di fisici sta guardando oltre l’utilità che può dare nei prossimi anni il grande collisore di adroni. Si tratta di un progetto scientifico che vedrà la costruzione di un nuovo acceleratore di particelle, denominato LEP3, che dovrebbe essere collocato nel tunnel attualmente … Continua a leggere LEP3, guardando oltre il grande collisore di adroni

Il mistero delle particelle di Majorana

Da qualche settimana, i titoli apparsi sui media relativamente alla “scoperta” del bosone di Higgs hanno catturato l’immaginario collettivo, in particolare tra i fisici che vogliono comprendere la vera essenza del cosmo. Si tratta, però, di un piccolo tassello che pare abbia aperto una porta verso la soluzione di uno dei tanti enigmi ancora da … Continua a leggere Il mistero delle particelle di Majorana

LHC, che cosa hanno osservato ATLAS e CMS?

Lo stesso giorno in cui è stato tenuto il seminario del 4 luglio al CERN di Ginevra sulla presentazione degli ultimi dati raccolti tra il 2011 e il primo semestre del 2012 dagli esperimenti ATLAS e CMS, i media si sono veramente scatenati riportando la “scoperta della particella di dio”, ovvero del bosone di Higgs. … Continua a leggere LHC, che cosa hanno osservato ATLAS e CMS?

L’Universo ‘neonato’ aveva la forma di uno ‘spaghetto’

Può l’Universo essersi originato da una unica dimensione spaziale? A questa domanda stanno cercando di rispondere un gruppo di ricercatori dell’Università di Buffalo guidati dal fisico teorico Dejan Stojkovic che hanno proposto una teoria nel 2010, detta della “sparizione delle dimensioni”. Gli scienziati hanno proposto un modello in cui l’Universo, emerso da una singolarità iniziale “puntiforme”, ebbe, nelle sue … Continua a leggere L’Universo ‘neonato’ aveva la forma di uno ‘spaghetto’