Archivi categoria: Astrofisica

Le fasi finali di una gigante in 3D

I secondi finali della vita di una stella massiccia catturati in 3D. E’ la prima volta che un modello tridimensionale di questo tipo di stelle viene costruito e potrebbe portare ad una migliore comprensione sul perchè queste stelle diventano supernovae. Credit: S.M. Couch

Le stelle giganti subiscono una morte violenta. Dopo diversi milioni di anni, esse collassano su se stesse a causa della gravità e poi finiscono per esplodere in ciò che gli astronomi chiamano supernovae. Tuttavia, le modalità di queste esplosioni stellari rimangono ancora un mistero. Oggi, però, grazie ad uno studio recente guidato da alcuni ricercatori della Michigan State University (MSU) emergono nuove risposte verso la soluzione di questo enigma astrofisico. I risultati su Astrophysical Journal Letters. Continue reading Le fasi finali di una gigante in 3D

ALMA osserva galassie primordiali in formazione

La figura mostra una combinazione di immagini realizzate da ALMA e dal Very Large Telescope. L’oggetto al centro, BDF 3299, è una galassia molto distante, osservata quando l’Universo aveva un’età meno di 800 milioni di anni. La nube brillante color rosso appena in basso a sinistra è stata rivelata da ALMA. Si tratta di una vasta nube di materia che si trova nella fase primordiale di formazione galattica. Credit: ESO/R. Maiolino

L’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) è stato utilizzato per rivelare le nubi più distanti di gas che stanno formando stelle nelle galassie distanti. Queste osservazioni permettono agli astronomi di iniziare a vedere come si sono formate le prime galassie e come esse hanno, per così dire, “ripulito” la cosiddetta “nebbia cosmica” durante l’epoca della reionizzazione. E’ la prima volta che queste protogalassie vengono osservate come più di semplici, deboli blob. I rislutati di questo studio sono pubblicati su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

ESO: ALMA Witnesses Assembly of Galaxies in the Early Universe for the First Time

arXiv: The assembly of “normal” galaxies at z=7 probed by ALMA

Galassie nane satelliti: chi le ha viste?

La presenza di una specie di ondulazione nella periferia della Via Lattea (post) ha portato l’astrofisica Sukanya Chakrabarti del Rochester Institute of Technology (RIT) a rivelare una galassia nana, rimasta nascosta sotto il proprio “velo” di materia scura. Tale scoperta sta permettendo alla ricercatrice di affinare una tecnica per individuare altre galassie nane e comprendere ancora meglio la natura della materia scura mediante simulazioni numeriche che riguardano le storie evolutive delle galassie a disco, ricche di idrogeno atomico, e delle rispettive popolazioni di galassie satelliti. Continue reading Galassie nane satelliti: chi le ha viste?

IAU XXIX General Assembly

The IAU Executive Committee, during its meeting last April in Canberra, Australia, approved the IAU Symposia and Focus Meetings (FM) for the General Assembly year 2015. There will be one Symposium (IAUS 314 Young Stars and Planets Near the Sun) which will take place outside the General Assembly, in May at the Georgia State University in Atlanta, USA. Six Symposia and 22 Focus Meetings will take place during the General Assembly in Honolulu. Continue reading IAU XXIX General Assembly

34th International Cosmic Ray Conference

The 34th International Cosmic Ray Conference (ICRC) will be held from July 30 to August 6, 2015, in The Hague, The Netherlands. It is an important and large conference in the field of Astroparticle Physics. The ICRC covers: cosmic-ray physics, solar and heliospheric physics, gamma-ray astronomy, neutrino astronomy, and dark matter physics.

The conference poster can be downloaded through this link.

Frontiers in Radio Astronomy

Echoing the first FRA meeting in 2012, we are excited to announce the second international science symposium “Frontiers in Radio Astronomy” to be held in Guiyang, China between July 29th and 31st, 2015.  This meeting will focus on most recent development in radio astronomy and to explore the promises of FAST early science operation. It is hosted by National Astronomical Observatories of China and Guizhou Normal University, with  support from the Chinese Academy of Sciences, National Natural Science Foundation of China, and the Ministry of Science and Technology of China. Continue reading Frontiers in Radio Astronomy

Mocking the Universe

In the coming era of LSST, PanSTARRS, WFIRST, Euclid, ALMA, ELTs, JWST, and other facilities, we want to know: What science can we learn by injecting more astrophysics into mock catalogs, and how can we use mock data to maximize the science output of real data? Continue reading Mocking the Universe

Davide vs Golia, versione cosmica

Quando due galassie di diverse taglie arrivano a scontrarsi, quella più grande blocca la formazione stellare di quella più piccola. E’ quanto emerge da uno studio recente, pubblicato su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, effettuato su più di 20.000 galassie interagenti. Continue reading Davide vs Golia, versione cosmica

Un’alleanza cosmica per creare un ‘buco-nero-scopio’

Gli osservatori spaziali Integral, Fermi e Swift hanno unito le proprie forze per sfruttare il potere d’ingrandimento creato da una lente cosmica con l’obiettivo di esplorare un buco nero supermassiccio che risiede nel nucleo di una galassia attiva denominato PKS 1830-211. I risultati di questo studio sono pubblicati su Nature Physics. Continue reading Un’alleanza cosmica per creare un ‘buco-nero-scopio’

VLBA rivela le onde di Alfvén nel getto di BL Lac

BLLac_jet
Mappa radio di BL Lac a 15 GHz ottenuta con il VLBA. I singoli frame dell’animazione sono interpolati linearmente tra le singole immagini VLBA di diverse epoche. Credit: M. H. Cohen et al. 2015

Secondo uno studio recente condotto con il Very Long Baseline Array (VLBA) presso il National Radio Astronomy Observatory (NRAO), onde magnetiche ad alta velocità generate da un buco nero supermassiccio distante stanno ondeggiando come una frusta la cui “presa” è stata scossa da una sorta di “mano gigante”. Gli scienziati hanno utilizzato l’interferometro radio per esplorare ad alta risoluzione il prototipo di una classe di nuclei galattici attivi: stiamo parlando di BL Lacertae (BL Lac). I risultati sono pubblicati su Astrophysical Journal. Continue reading VLBA rivela le onde di Alfvén nel getto di BL Lac