VLT_CenA_glob_clusters

Il mistero degli ammassi globulari di Cen A

La galassia ellittica gigante Centaurus A (NGC 5128) e i suoi ‘strani’ ammassi globulari che la circondano. Credit: VLT/ESO

Una serie di osservazioni condotte con il Very Large Telescope (VLT) dell’ESO hanno permesso di identificare una nuova classe di ammassi globulari “scuri” che circondano la galassia gigante NGC 5128 meglio nota come Centaurus A (Cen A).

Gli ammassi globulari sono insiemi stellari sferici costituiti da migliaia di stelle in orbita attorno alla maggior parte delle galassie. Si tratta dei sistemi stellari tra i più vecchi che conosciamo e sono sopravvissuti alle fasi principali dell’evoluzione delle galassie. Questi oggetti misteriosi sono simili agli ammassi ordinari ma sono più massicci e potrebbero ospitare delle enormi quantità di materia scura o addirittura contenere buchi neri, nonostante non sia ancora del tutto chiaro. Dunque, c’è qualcosa di massiccio ed invisibile presente in questi oggetti ma la domanda è: che cosa? Gli astronomi hanno avanzato delle ipotesi. Forse, questi ammassi stellari “scuri” contengono buchi neri oppure resti di stelle “nere” nei loro nuclei, un fatto che potrebbe spiegare parte della massa invisibile, anche se non è la fine della storia. L’altra ipotesi è quella della materia scura. Gli ammassi globulari sono di solito considerati privi di questa misteriosa sostanza ma forse, per qualche motivo ancora sconosciuto, alcuni ammassi potrebbero contenere degli addensamenti di materia scura nelle regioni più centrali. Ciò potrebbe spiegare le osservazioni anche se non quadra nell’ambito della teoria. Questi oggetti rimangono perciò un mistero. Ora, i ricercatori saranno impegnati in una sorta di tour-de-force allo scopo di individuare oggetti simili in altre galassie e pare che ci siano già degli indizi della loro esistenza.

ESO: The Dark Side of Star Clusters

arXiv: Observational Evidence for a Dark Side to NGC5128’s Globular Cluster System