Parkes_FRB

Uno strano lampo radio di origine extragalattica

I radioastronomi hanno osservato uno strano fenomeno “colto in flagrante”: stiamo parlando di un cosiddetto radio burst veloce (Fast Radio Burst, FRB). L’evento può essere descritto come una sorta di lampo di onde radio, ben definito e di brevissima durata, che si ritiene provenga da una sorgente ignota di origine extragalattica.

Il grafico mostra la variazione dell’intensità del segnale in funzione del tempo (in millisecondi). Prima e dopo il burst si rivela solo rumore. Credit: Swinburne Astronomy Productions

Questo ‘nuovo’ fenomeno, che dura qualche millisecondo, è stato osservato per la prima volta, e per caso, nel 2007, quando gli astronomi stavano analizzando i dati dell’archivio del Parkes Radio Telescope in Australia. Da allora, lo strumento ha rivelato altri sei eventi e un settimo è stato trovato nei dati ottenuti con il radiotelescopio di Arecibo in Puerto Rico. Questi burst di onde radio sono stati quasi tutti scoperti molto dopo molto tempo rispetto al momento in cui sono stati generati, per cui gli astronomi hanno iniziato in maniera specifica a cercarli in modo da osservarli ‘quasi in diretta’ e per saperne di più. Nel caso in questione, i ricercatori del Dark Cosmology Center presso l’Istituto Niels Bohr ritengono che questo evento possa essere collegato ad un oggetto esotico molto denso e compatto, cioè una stella di neutroni o un buco nero, mentre il burst sarebbe stato originato a seguito di collisioni stellari o di “stellamoti“.

University of Copenhagen: Snapshot of cosmic burst of radio waves

arXiv: A real-time fast radio burst: polarization detection and
multiwavelength follow-up

Un pensiero su “Uno strano lampo radio di origine extragalattica”

I commenti sono chiusi.