PulsarJ1906_ani

Una ‘corsa interstellare’ contro il tempo

Un gruppo di astronomi hanno misurato la deformazione dello spaziotempo relativa al campo gravitazionale prodotto da un sistema stellare binario, prima che una delle due componenti, una pulsar, che si sta dissolvendo velocemente a causa di un fenomeno noto come precessione geodetica, scompaia dalla vista. 
PulsarJ1906
L’immagine illustra l’orbita della pulsar J1906, mostrata a destra con i fasci di onde radio, mentre orbita attorno alla stella di neutroni (al centro). La relativa deformazione dello spaziotempo è rappresentata dalla griglia in blu. Credit: Joeri van Leeuwen

Denominata con la sigla J1906+0746, una ‘corsa interstellare’ contro il tempo, la pulsar orbita attorno alla compagna in meno di 4 ore, emettendo un fascio di onde radio ogni 144 millisecondi. Monitorando in maniera accurata l’orbita della pulsar, gli astronomi sono stati in grado di determinare l’interazione gravitazionale dei due oggetti compatti con una precisione elevata. Inoltre, gli scienziati hanno ricavato la massa delle due stelle di neutroni e la distanza di separazione, che risulta 100 volte inferiore a quella Terra-Sole. I risultati sono stati presentati al 225° meeting dell’American Astronomical Society.

UBC: Astronomers use vanishing neutron star to measure space-time warp
arXiv: The Binary Companion of Young, Relativistic Pulsar J1906+0746