grb_model

Nuovi indizi sulla fine delle stelle massicce

I Gamma-Ray Burst (GRB), sono brevi ed intensi lampi di radiazione gamma che si osservano casualmente da ogni direzione del cielo, con una frequenza di circa 3/giorno. Dal 2003, gli astrofisici ritengono che almeno una buona parte di questi eventi siano correlati alle supernovae, anche se non tutte le supernovae emettono raggi-gamma. Oggi, però, un gruppo internazionale di ricercatori, hanno pubblicato un articolo su Astronomy & Astrophysics in cui vengono presentati i risultati dello studio di tre supernovae e della relativa emissione di raggi-gamma. I risultati suggeriscono che statisticamente le supernovae associate con i GRB emettono una maggiore quantità di nickel rispetto alla categoria di oggetti che non sono correlati ai GRB.

University of the Basque Country: Research on supernovas and gamma ray bursts offer novel vision of the death of massive stars

arXiv: A Trio of GRB-SNe: GRB 120729A, GRB 130215A / SN 2013ez and GRB 130831A / SN 2013fu