lmt

LMT svela le regioni oscurate di formazione stellare nelle galassie distanti

Un gruppo di astronomi, interessati a stimare il tasso di formazione stellare nelle galassie distanti, in particolare quelle che sono avvolte in nubi di polvere che oscurano le regioni più centrali, rendendole perciò difficili da osservare, hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche fornendo un quadro alquanto accurato di ciò che è accaduto circa 4 miliardi di anni. Le osservazioni sono state realizzate da un gruppo di ricercatori guidati dai colleghi della University of Massachusetts Amherst, in collaborazione con l’Instituto Nacional de Astrofísica, Óptica y Electrónica (INAOE) del Messico, grazie al telescopio Large Millimeter Telescope Alfonso Serrano (LMT) e al suo strumento Redshift Search Receiver.

UMass Amherst: New Telescope Lets Astronomers Peer into Distant Galaxies’ Star-Forming Centers

arXiv: Early Science with the Large Millimeter Telescope: Exploring the Effect of AGN Activity on the Relationships Between Molecular Gas, Dust, and Star Formation