Andromeda

Andromeda risulta più ‘pesante’ della Via Lattea

Uno studio realizzato da un gruppo internazionale di astronomi guidati dai colleghi della University of British Columbia ha permesso di “pesare” la Via Lattea e Andromeda, scartando così l’ipotesi secondo cui le due galassie avrebbero massa simile dato che si riteneva avessero una dimensione ed una struttura confrontabile. I risultati della ricerca suggeriscono che Andromeda è circa due volte più ‘pesante’ della nostra galassia.

I ricercatori hanno costruito una serie di modelli simulando la struttura delle due galassie con la forma di una ‘ciambella’ in uno spazio in espansione. Le simulazioni hanno permesso di osservare il movimento delle galassie satelliti, determinandone la posizione e la velocità, per ricavare la struttura e la massa della Via Lattea e di Andromeda. Le misure sono complicate dal fatto che la maggior parte della materia che caratterizza una galassia è invisibile, essendo presente nella forma dell’enigmatica materia scura (post). Non sappiamo ancora nulla sulla sua origine e natura perciò questo approccio ci permetterà di ricavare indirettamente nuovi indizi studiando i suoi effetti dall’interno della Galassia. Dallo studio del moto delle galassie satelliti, gli astronomi sono stati poi in grado di misurare l’espansione ‘locale’ dell’Universo. Mentre in precedenza le stime sono state ottenute da una enorme distanza analizzando la radiazione cosmica di fondo, ora è stato possibile “vedere” come si muove il gruppo locale delle galassie rispetto all’espansione cosmica su scala universale. In altre parole, è la prima volta che è stata catturata, per così dire, la “essenza” dell’espansione dell’Universo molto vicina a noi. Il passo successivo sarà quello di realizzare una serie di modelli che descrivono molto dettagliatamente la distribuzione della materia scura nella Via Lattea e i suoi effetti gravitazionali.

UBC: Astronomers measure weight of galaxies, expansion of universe
arXiv: A dynamical model of the local cosmic expansion