NGC_2264_by_ESO

‘Ecografie’ stellari

Un gruppo internazionale di ricercatori hanno monitorato il “battito cardiaco” di un certo numero di stelle giovani che si trovano nella Nebulosa Cono, un brillante ammasso aperto circondato da un grande sistema di nebulosità diffuse che si trovano all’interno della costellazione dell’Unicorno, allo scopo di verificare alcuni modelli che descrivono la nascita del Sole avvenuta circa 4,6 miliardi di anni fa. I dati ottenuti grazie ad una serie di osservazioni realizzate con i satelliti MOST e CoRoT hanno permesso di svelare la struttura interna e l’età delle stelle.
A composite image detailing the pre-life story of a star like the Sun, spanning about 10 million years from conception to birth. Credit: UBC

Per fare una analogia, pensiamo ad una specie di ultrasuono delle stelle che si trovano ancora in una fase embrionale. Infatti, le stelle possono vibrare a causa della presenza di onde sonore che si propagano all’interno della loro struttura. Gli scienziati sono stati in grado di registrare le vibrazioni nello spazio vuoto andando ad analizzare le minute variazioni di luminosità convertendo le frequenze di quelle vibrazioni sotto forma di modelli degli interni stellari. Si tratta di una sorta di “ecografia stellare” che può essere utilizzata come una macchina virtuale del tempo per esplorare le fasi del ciclo di evoluzione di una stella. Un fatto interessante è dato dal fatto che quando una stella si trova nelle primissime fasi evolutive, come ad esempio nel caso del primo trimestre di una donna in gravidanza, essa inizia ad emettere impulsi lentamente. In seguito, avvicinandosi alla fase in cui avviene l’innesco delle reazioni di fusione termonucleare, cioè quando le temperature del nucleo raggiungono i 10 milioni di gradi, l’oggetto diventa una vera e propria stella, la fase che nella nostra analogia si riferisce al momento della nascita di un neonato, ed essa inizia ad emettere impulsi molto rapidamente. Quando poi il combustile idrogeno si esaurisce, la stella entra nelle fasi successive dell’evoluzione che la porteranno verso la fine del suo ciclo vitale.

Ascolta l’audio del ‘battito cardiaco’ stellare.
UBC: New satellite data like an ultrasound for baby stars
Science Magazine: Echography of young stars reveals their evolution