earth_like

Gliese 832c, una super-Terra vicina potenzialmente abitabile

Artistic representation of the potentially habitable exoplanet Gliese 832 c as compared with Earth. Gliese 832 c is represented here as a temperate world covered in clouds. The relative size of the planet in the figure assumes a rocky composition but could be larger for a ice/gas composition. Credit: PHL @ UPR Arecibo.

Un gruppo internazionale di astronomi guidati da Robert A. Wittenmyer della University of New South Wales (UNSW) in Sydney, Australia riportano la scoperta di una nuova super-Terra potenzialmente abitabile nel sistema stellare Gliese 832, una nana rossa nella costellazione della Gru che si trova relativamente vicina, 16 anni-luce. La stella è già nota perchè ospita un oggetto gioviano freddo, Gliese 832b, che è stato scoperto nel 2009. Si aggiorna così il catalogo degli esopianeti che potrebbero ospitare eventuali forme di vita aliena, Habitable Exoplanets Catalog, che contiene 23 oggetti interessanti.

Gliese 832c ha un periodo orbitale pari a poco più di un mese terrestre, cioè 36 giorni, ed una massa almeno cinque volte e mezza quella del nostro pianeta. L’indice ESI, che sta per Earth Similarity Index, è uguale a 0,81, confrontabile con quello di Gliese 667Cc (0,84) e Kepler 62e (0,83), perciò possiamo considerare Gliese 832c uno dei tre pianeti di tipo terrestre in cima alla lista e quello più simile alla Terra. Ad oggi, possiamo dire che i due pianeti di questo sistema stellare rappresentano una versione in scala del nostro Sistema Solare, con un pianeta più interno simile alla Terra ed uno più esterno simile a Giove. Sarà quindi interessante capire se esistono altri oggetti, pianeti o altri corpi minori, che seguano una configurazione simile a quella del nostro sistema planetario anche se quest’ultima rimane ancora unica tra quelle dei sistemi extrasolari finora studiati.