La ‘nebbia cosmica’ dell’Universo vicino

I ricercatori del Laboratoire Leprince-Ringuet (CNRS / École Polytechnique) hanno effettuato la prima misura della intensità della luce diffusa extragalattica distribuita nell’Universo vicino, una ‘nebbia di fotoni’ che ha riempito lo spazio cosmico fin dalla sua formazione. Le misure sono state condotte utilizzando il sistema di telescopi HESS, situati in Namibia, che hanno permesso di eseguire una serie di osservazioni di alcune sorgenti molto brillanti nella banda dei raggi gamma. Lo studio è complementare a quello recentemente effettuato dal telescopio spaziale Fermi (post). Questi risultati forniscono nuovi indizi sulle dimensioni dell’Universo osservabile nella banda dei raggi gamma e fanno luce sui processi di formazione stellare e sull’evoluzione delle galassie.


arXiv: Measurement of the extragalactic background light imprint on the spectra of the brightest blazars observed with H.E.S.S.
Pubblicità