Esistono almeno 100 miliardi di pianeti nella Via Lattea

La Via Lattea.
Credit: NASA; ESA; Z. Levay and R. van der Marel, STScI; T. Hallas; and A. Mellinger

Si tratta di una stima a cui sono arrivati gli astronomi del California Institute of Technology (Caltech) secondo i quali i sistemi planetari sono di fatto una ‘regola cosmica’. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione mentre studiavano i pianeti di Kepler-32, un sistema planetario rappresentativo che fornisce tutta una serie di indizi su come si formano la maggior parte dei pianeti.

Kepler-32 è un sistema planetario che possiede cinque esopianeti, due dei quali sono stati già confermati (Kepler-32b, Kepler-32c). Gli astronomi del Caltech hanno confermato gli altri tre e poi hanno confrontato il sistema planetario con altri osservati dal satellite Kepler. La stella ospite è una nana di tipo spettrale M, una categoria che rappresenta quasi il 75% di tutte le stelle presenti nella nostra galassia. I pianeti, che sono simili come dimensioni alla Terra e orbitano tutti vicini alla stella, sono tipici di una classe di pianeti osservati da Kepler in quasi tutti i sistemi stellari composti da una nana M. Dunque, questo ci dice che la maggior parte dei pianeti extrasolari hanno tutti caratteristiche simili a quelle del sistema planetario di Kepler-32. “Di solito, cerco di non definire ciò che abbiamo trovato come una sorta di stele di Rosetta, ma questo caso si avvicina molto”, spiega John Johnson del Caltech. “E’ come svelare un linguaggio che stiamo cercando di capire, il linguaggio cioè della formazione dei pianeti”. Una delle domande aperte riguarda proprio il numero di pianeti che popolano la Via Lattea. Analogamente al gruppo del Caltech, anche altri ricercatori ritengono che ve ne possano essere almeno uno per ogni stella, anche se si tratta della prima volta che i ricercatori arrivano a una tale stima, alquanto conservativa, analizzando i sistemi stellari composti da stelle di tipo M che sono i più numerosi nella Galassia e, forse, questo numero potrebbe raddoppiare.


Caltech press release: Planets Abound

arXiv: Characterizing the Cool KOIs IV: Kepler-32 as a prototype for the formation of compact planetary systems throughout the Galaxy