Le ‘collisioni galattiche’ rendono le galassie più dense

Grazie al fenomeno della lente gravitazionale, un gruppo di astronomi dell’Università dello Utah hanno scoperto che i nuclei delle galassie più massicce stanno diventando sempre più densi, una evidenza dovuta a collisioni (merging) tra galassie ripetute nel corso del tempo.

“Abbiamo osservato che durante gli ultimi 6 miliardi di anni la materia che forma le galassie ellittiche più massicce si sta concentrando verso i nuclei di queste galassie” spiega Adam Bolton investigatore principale di questo studio. “Ciò suggerisce che le galassie più grandi si stanno scontrando con altre galassie per formare sistemi ancora più grandi. C’è da dire che altri studi recenti hanno messo in evidenza che queste galassie gigantesche diventano sempre più grandi principalmente a causa dell’interazione gravitazionale con galassie più piccole. Noi, invece, stiamo dicendo che le collisioni titaniche tra queste galassie sono altrettanto importanti come quelle dovute al merging con galassie più piccole”. Gli astronomi hanno analizzato 79 lenti gravitazionali, grazie alle immagini della Sloan Digital Sky Survey-III, del telescopio di 2,5 metri dell’Apache Point Observatory e del telescopio spaziale Hubble, e hanno studiato l’anello di luce di una galassia distante quando viene distorto dalla gravità dovuta ad una galassia interposta lungo la linea di vista. La dimensione dell’anello di luce fornisce la massa di ogni galassia mentre la velocità delle stelle è stata utilizzata per calcolare la distribuzione della massa in ogni galassia.

[Press release: When Galaxies Eat Galaxies]

ArXiv: The BOSS Emission-Line Lens Survey. II. Investigating Mass-Density Profile Evolution in the SLACS+BELLS Strong Gravitational Lens Sample